Incentivi per annullare i canoni locativi

Il governo francese ha proposto di introdurre nella legge finanziaria per il 2021 (che dovrebbe essere adottata entro il 31/12/2020) un credito d’imposta destinato ad incitare i locatori a cancellare parte dei canoni locativi dovuti dalle imprese le cui attività sono chiuse al pubblico o particolarmente colpite dalle restrizioni sanitarie dovute al Covid19.

Il credito d’imposta si applicherebbe in primo luogo ai canoni locativi del mese di novembre 2020. Il credito concesso sarebbe del 50 % degli importi abbandonati per i locatori i cui conduttori impiegano meno di 250 dipendenti. Per i locatori i cui conduttori impiegano tra 250 e 5 000 dipendenti, un terzo dell’affitto rimarrebbe a carico del conduttore e il credito d’imposta del 50 % sarebbe limitato ai due terzi dell’importo dell’affitto.

Le principali associazioni di locatori hanno invitato i loro aderenti a utilizzare tale credito d’imposta e a concedere un annullamento di tutto o di 2/3 del canone locativo (in funzione del numero di dipendenti) per il mese di novembre 2020.

Le imprese dovranno tuttavia pagare le spese condominiali a loro imputabili e i premi assicurativi.

Siti e documenti utili:

Ministero dell’Economia e delle Finanze: https://www.economie.gouv.fr/covid19-soutien-entreprises/report-paiement-loyers